Pubblicato da: barbaracrt | 14 giugno 2010

Manufaktura: i miracoli dell’architettura

Manufaktura

Manufaktura

Ho deciso di dedicare un post monografico a una delle mete d’obbligo di Lodz: il centro commerciale di Manufaktura. Ma in realtà si tratta di qualcosa di più di una semplice concentrazione di negozi, infatti è prima di un tutto un grande progetto di rifunzionalizzazione e rivitalizzazione di una parte dell’enorme patrimonio industriale che la città possiede. Dovete sapere infatti (come mi piace fare la saccente!!) che sino al 1815 Lodz non era altro che un villaggio di 190 abitanti, di nessun particolare interesse. Questa data segna il passaggio sotto il dominio russo che la trasformerà in una città industriale tra le più grandi dell’impero russo e d’Europa. Veniva chiamata “la terra promessa”, (di cui si racconta nell’omonimo libro di Reymont  e da cui è stato tratto anche un  film) e attirava immigrati da tutta Europa. Ad opera di alcuni imprenditori, per la maggior parte tedeschi o ebrei,  sorsero enormi cotonifici, le grandi ville dei proprietari della fabbrica e i quartieri  operai. La città arrivò ad avere 500.000 abitanti. La II guerra  mondiale distrusse questo grande impero industriale che non si riprese più e le ultime fabbriche chiusero intorno agli anni ’90.

Foto storica della fabbrica

Foto storica della fabbrica

Ora tutti quegli edifici di mattoni rossi e le grandi ville degli imprenditori costituiscono il solo patrimonio architettonico della città e piano piano vengono recuperati e rivitalizzati, trasformati in loft, musei, alberghi di lusso…così come è stato per Manufaktura. Essa era infatti una delle più grandi fabbriche della città, ormai in completo stato di abbandono, quando nel 2003 , su iniziativa dell’ultimo direttore della fabbrica prima che fallisse, un gruppo di investitori francesi APSYS presentò il progetto per convertire l’impero industriale in uno a destinazione culturale, di intrattenimento e vendita. Ha aperto ufficialmente nel 2006 ed è diventato presto quel polo di aggregazione che, a una città senza un centro storico, proprio mancava. Fulcro del progetto è stato infatti creare una piazza su cui si affacciano negozi, ristoranti, cinema, fitnes center, musei e tanto altro.

Di seguito un po’ di link per i più curiosi

Visita virtuale

– gli architetti: sudarchitectes

– il progetto


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: