Pubblicato da: barbaracrt | 14 febbraio 2010

Con questo tempo da lupi cosa c’è di meglio di un buon film!

Mi è giunta notizia che anche in Italia ha fatto una “spolveratina” di neve!! Bhe inutile dirvi che qui nevica  da due giorni e nevicherà senza sosta per i prossimi tre giorni almeno….quindi a questo ritmo raggiungeremo senza dubbio i 50 cm! Ma io proprio in questo anno da record dovevo decidere di venire in Polonia, qui l’inverno è già rigido e dura quattro mesi pieni in generale…figuriamoci questo come sarà…neverending winter!

Comunque, dato che il tempo non invita a lunghe e piacevoli passeggiate…e le mie finanze mi impongono di smetterla di andare a fare un “giro” al centro commerciale (tanto lo sanno tutti che non ce la faccio a guardare e non comprare nulla!), e se vogliamo dirla tutta sono anche di nuovo raffreddata bhe cosa c’è di meglio di un bel film visto da sola in compagnia..ma al calduccio!! In questa settimana ne ho favvero visti tanti!!

Ieri ho visto il film vincitore dei golden globe per il miglior film straniero e di numerosi altri premi e candidature “Il nastro bianco” (Das Weiße Band) di Michael Haneke. E’ un film molto cupo, freddo che a tratti disturba lo spettatore. Non ve lo consiglio se siete di cattivo umore…e neanche in una bella giornata di sole, perchè ve la rovinerebbe. Vale comunque la pena vederlo. Non sono in grado di spiegare a parle mie la trama…quindi perdonatemi ma la prendo in prestito dal sito mymovies!!

Trama:

Il nastro bianco

Il nastro bianco

“Un villaggio protestante nel nord della Germania. Anni 1913-1914. La vita si presenta con i ritmi delle stagioni e con la sua monotona ripetitività. Fino a quando accade un fatto inspiegabile: il medico si frattura gravemente una spalla in seguito a una caduta da cavallo dovuta a un filo solido ma invisibile teso sul suo percorso. A raccontare gli avvenimenti è la voce di un anziano: all’epoca dei fatti era l’istitutore arrivato in loco da un paese non troppo lontano. L’attentato al medico però non resta isolato. Altri eventi si susseguiranno sotto lo sguardo attento e misterioso dei bambini delle varie famiglie. Le relazioni tra gli adulti e tra questi e i bambini sono quanto di più algido e privo di un senso di umanità vera si possa concepire. Nei personaggi del Medico, del Pastore e del Barone si concretizzano tre modi di esercitare l’autorità e il sopruso (in particolare nei confronti della donna) che forniscono un modello da amare/odiare per i più piccoli. I quali finiscono con l’introiettare la violenza che domina la società, per quanto apparentemente celata dalle convenzioni. Il nastro bianco che il Pastore impone ai figli più grandi dovrebbe simboleggiare la necessità, per loro, di raggiungere una purezza che dovrebbe coincidere con l’acquisita maturità.”(tratto da http://www.mymovies.it)

The lake house

The lake house

Ma dai tiramo un po’ su il tono di questo post … il film che ho visto oggi a casa di Karolina, che mi ha carinamente invitato a pranzo e cucinato petti di pollo con patate al cartoccio … peccato che come contorno ci fossero i soliti cavolo, barbabietola e cetriolini acidi sotto aceto (Karolina ti voglio tanto bene e non è colpa tua se io proprio non ce la faccio ad apprezzare questi tre ingredienti!!) … bhe il film era “La casa sul lago del tempo” (The lake house-2005). Ancora una storia di sentimenti e fantasia, in cui i due protagonisti si trovano in qualche modo a scriversi lettere che viaggiano magicamente nel tempo grazie ad una classica cassetta della posta delle case americane…un po’ intrigato all’inizio ma comunque carino…e mi raccomando…non fatevi troppe domande!

Sempre a proposito di questo film c’è un dettaglio che voglio aprofondire. Uno dei due protagonisti, Alex, interpretato da Keanu Reeves, è un architetto! L’ennesimo architetto protagonista delle storie d’amore di Hollywood! Ho deciso…devo redimermi e riavvicinarmi all’architettura…che ora come ora francamente non mi manca per nulla! E quale miglior modo per cominciare il riavvicinamento se non esplorando la figura dell’architetto nei film?! … il cinema si che mi piace…


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: