Pubblicato da: barbaracrt | 23 novembre 2009

Sulle tracce di Oskar Schindler

Foto di gruppo

Foto di gruppo

Ancora un week end di sole! Davvero sembra incredibile ma c’erano 14 gradi e un bellissimo cielo azzurro! Sabato io Anna e Lucie ci siamo incontrate per una bella passeggiata lungo il fiume Vistola. Peccato che tra una cosa e l’altra e a causa del traffico micidiale il nostro appuntamento si è spostato sul tardi e quindi al tramonto ci siamo spostate verso il centro per incontrare un gruppo di altri volontari che sono venuti in visita qui a Cracovia, si trattava di una ragazza finlandere, un ragazzo rumeno, uno della Georgia e una ragazza tedesca. Con loro siamo andati al Czekolada, come intuibile dal nome, per prendere una cioccolata per esempio alla cannella (buonissima)!! Venuta l’ora di cena abbiamo sperimentato un ristorante georgiano (per Marina, quello dove eravamo andate anche con Kamila!) che a quanto pare non era molto georgiano…secondo la nostra fonte doc!!
Comunque a me è piaciuto, avevano del pane che sembra la nostra focaccia con sopra carne e formaggio! ora non ricordo il nome.
La serata è proseguita in un locale molto tanquillo e carino dove abbiamo chiaccherato e fatto il gioco dell’inventa un personaggio. A turno ognuno aggiunge un dettaglio al personaggio creato (uomo, donna, 20 anni, sposata con un figlio, amante dei fiori….). Quando il personaggio non funziona o a qualcuno non piace…lo si fa morire! bhe il gioco non è propriamente riuscito…direi che abbiamo ucciso quasi 10 personaggi…

Fabbrica ENAMEL di Oskar Schindler

Fabbrica ENAMEL di Oskar Schindler

Domenica poi era il giorno delle porte aperte ai musei, quindi gratis. Io e Anna abbiamo deciso di andare a visitare la fabbrica di Schindler, quella del film Shindler’s list. Infatti io non lo sapevo (e forse neanche voi) ma la fabbrica si trova qui a Cracovia, non molto lontana dal centro. Il film, tratto dal libro, è molto fedele, a parte qualche esagerazione! Attualmente la fabbrica non è visitabile in quanto stanno rinnovando completamente l’allestimento per innaugurare il nuovo museo in primavera. La cosa più interessante è stata una mostra proveniente dalla Germania, a proposito della “arianizzazione” della società nella città di Lipsia. Qui infatti si trovava una delle più numerose comunità di ebrei della Germania, proprietaria di numerose attività commerciali e attiva ad ogni livello della società. Attraverso documenti, racconti e biografie la mostra spiegava il processo di nazionalizzazione dei beni appartenenti agli ebrei, la confisca delle loro attività, delle fabbriche, delle licenze di abilitazione alla professione di avvocati, medici…vi invito a leggere la spiegazione qui allegata…perchè rimanga a monito! Occhi aperti ai nuovi dittatori!

Arianizzazione

Arianizzazione


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: